In questo articolo scopri: 

  1. Quale materiale ti serverà per impacchettare gli indumenti;
  2. Come preparare i vestiti per il trasloco;
  3. I modi di imballare i diversi tipi di vestiti:

          3.1.  Trasloco pantaloni; 

          3.2. Trasloco jeans; 

           3.3. Trasloco gonna; 

           3.4. Trasloco Magliette e camicette; 

__________________________________________

  1.  Il modo più comodo e semplice per trasportare i vestiti è quello di utilizzare i bauli porta abiti, perché sono imballaggi funzionali che consentono di trasportare i capi appesi direttamente sul gancio senza così schiacciarli e doverli stirare di nuovo dopo il trasloco. Se per qualche motivo non hai la possibilità di acquistare i bauli porta abiti, puoi usare i nostri consigli su come trasportare e impacchettare i tuoi capi di abbigliamento nel modo più corretto e sicuro. 

           Prima di iniziare prepara tutto il materiale che ti può servire: 

  • Scatole di cartone; 
  • Valigie; 
  • Nastro adesivo (lo scotch); 
  • Sacchetti sottovuoto; 
  • Pennarello marcatore indelebile; 
  • Forbici; 
  • Etichette. 
  1. Prepara una valigia dei vestiti di cui avrai bisogno i primi giorni dopo il trasloco cosi in caso non riuscissi per tempo a sistemare i vestiti  nella nuova casa, la tua valigetta risulterà molto utile! 

            Un altro passo importante da compiere prima di iniziare l’imballaggio dei vestiti è la divisione degli indumenti. Si possono dividere in gruppi: 

  • Biancheria intima;
  • Canottiere;
  • Maglioni;
  • Camicie
  • Pantaloni, jeans, shorts;
  • Capispalla: giacche, cappotti, pellicce;
  • Abiti da sera
  • Cappelli e accessori: sciarpe, scialli, guanti, cinture.

          Gli indumenti meglio dividerli anche per stagione e quello che non vi serve per la stagione attuale meglio metterli via per primi. In caso di trasloco di una famiglia bisogna impacchettare i vestiti divisi per ogni componente. 

          Durante la selezione solitamente si possono trovare capi di abbigliamento che non si usano da tempo. Meglio approfittarne ora…  il trasloco è anche l’opportunità perfetta per cambiare non solo casa ma anche il guardaroba! I vestiti che non servono più possono esser venduti su internet, possono essere regalati ad amici o anche esser portati nei centri Caritas.

  1. Dopo il passaggio della divisione dei capi di abbigliamento si può procedere con l’imballaggio. I sacchetti sottovuoto sono la miglior soluzione per i vestiti più ingombranti facendoci così guadagnare spazio negli scatoloni. Invece per i capi meno ingombranti ci sono diversi modi per piegarli : 

   3.1.  I pantaloni vengono piegati sovrapponendo le gambe e poi ancora piegati in due in senso verticale. 

   3.2. I jeans si piegano sovrapponendo le gambe e vengono arrotolati in verticale. 

   3.3. La gonna si piega in due e si arrotola. 

   3.4. Magliette e camicette: 

         Infine sistemate tutti i capi accuratamente piegati negli scatoloni, abbiate anche cura di scrivere su ogni scatola il componente della famiglia e la stagione di riferimento. 

         Con l’aiuto di questi semplici consigli il tuo trasloco sarà rapido e indolore! 😊 

         Hai ancora qualche domanda per il trasporto dei vestiti durante il trasloco? Contattaci subito per le risposte!

1
Vuoi un preventivo gratuito?
Buongiorno!
Come possiamo aiutarti?